Race Information

 

english flagThe 3rd edition of Race across Italy will start from Silvi Marina on April 11, 2015  with a  track of 809km(500 miles) and 11000 D+.
RAI is an ultracycling challenge inserted in UMCA calendar for World Cup Ultracycling and Official Raam Qualifier and open to Solo man/female, 2 and 4 Persons Relay Team(male/female/mixed); our Race is worth 60 points for UMCA

About bike type, you can ride our race with: road standard bike, road TT bike, Recumbent and Handbike

The track across Italy from the Adriatica Sea to Tirrenian Sea, crossing Abruzzo, Lazio, Molise and   some of legendary Mountains that are in the History of “Giro d’Italia”!

 

italian flag La terza edizione della Race Across Italy partira’ il 11 Aprile 2015 da Silvi Marina (Te), con un tracciato di 809km (500 miglia) e circa 11000mt D+.

La Rai è un gara di ultradistanza no Stop e no Draft, aperta a ciclisti solitari ed a team da 2 o 4 persone, inserita nel calendario UMCA per la World Cup e Official Raam Qualifier; questa gara vale 60 punti per UMCA.

Si puo’ partecipare con le seguenti tipologie di bici: bici da corsa standard, bici TT, Recumbent (bici reclinata) e handbike

Inoltre è una delle prove del campionato nazionale ultracycling (UIC) che eleggera’ il campione tricolore di ultracycling per categoria.

Il tracciato attraversa l’ Italia dal Mare Adriatico al Tirreno, attraversando Abruzzo, Lazio, Molise ed alcune dei Passi montani piu’ importanti che hanno fatto la storia del Giro d’Italia!

 

MAP Race across Italy

Race across Italy Profile

 

Questa ultracycling è valida come qualificazione per la Race Across America con i seguenti tempi limite

Category male female
up to 50 years 37h 42h
50-59 39h 42h
60-69 41h 42h

 


english flag  For qualifyng to Race Across America cyclist has to complete the track within

the time indicate in the table

For the rules you can check here  RULES

Cutoff times if you want  to be a  Race across Italy finisher are:

Nettuno: (21 hours)

Finish line Silvi: (42 hours)*

Average speed requirements for the Race Across Italy:

Cyclists must have a total elapsed average speed of at least 20 km/h to become a finisher

Participants will be forced to abandon the Race if it becomes clear that they will not cross the finish line within the cutoff time.

*Female cyclists registrate in  Race across Italy solo Raam Qualifier  have not any intermediate cutoff times, and  with 5h bonus at finish line.

 *Ciclists in solo self supported category have a +5h bonus at the finish line; so their cutoff times to become a Race across Italy finisher is of total 47 hours 

italian flag  **** Tempi limite Raam Qualifier ****

Categoria uomini donne
fino a 50 years 37h 42h
50-59 39h 42h
60-69 41h 42h

Quindi per qualificarsi alla RAAM si deve completare il percorso definito entro i tempi sopra indicati e la qualificazione sara’ valida per i successivi due anni

Le regole  contengono anche quelle previste dalla UMCA  e  ci sara’ il divieto di scia per tutte le categorie in gara.

**** Cancelli limite per diventare un finisher ****

 della Race Across Italy sono:

Nettuno: 21h

Arrivo a Silvi Marina: 42h*

Media minima richiesta per essere un finisher della Race Across Italy:

Ogni partecipante dovra’  avere una media totale minima di 19km/h e sara’ fermato dagli ufficiali di gara o dichiarato fuori gara, in caso di evidente impossibilita’ di arrivare entro il tempo limite definito

* Le donne iscritte nella categoria Race across Italy solo Raam Qualifier,  non avranno  cancelli temporali e in piu’ avranno 5h di bonus

* Tutti i ciclisti iscritti nella categoria Solo Senza supporto hanno 5h di bonus sul tempo limite di arrivo a Silvi Marina  per diventare un finisher della Race across Italy; quindi il tempo totale  a disposizione è di totali 47 ore

Time Limits and bonus

Time Limits and bonus

 

Race Across Italy April 11, 2015 – RAAM Qualifier

LOGO-RACE-ACROSS-ITALY

 

english flag  What is Race Across Italy?

Is an ultracycling race non stop and NO draft;

the 2nd edition of Race across Italy will start from Silvi Marina on April 11, 2015

with a new track of 809km(500 miles) and 11000 D+.
RAI is an ultracycling challenge inserted in UMCA calendar for World Cup Ultracycling and Official Raam Qualifier; race is worth 60 points!

italian flag Che cos’è la Race Across Italy

  E’ una gara di ultradistanza  non stop e con divieto di scia.

La seconda edizione partira’ da Silvi Marina il 11 Aprile 2015 con un nuovo percorso di 809km e 11000mt D+

RAI è inserita nel calendario UMCA come prova di World Cup e valida come Qualificazione Raam

english flag  Registration

The Registration is final step and will be open on Sept 30, 2014 . Check  Rules prior to registration.

Registration at the start is not possible and will be closed on March 1st, 2015

We reserve the right to close the registration from 100 participants on

italian flag Iscrizione

L’iscrizione è l’ultimo passaggio e saranno aperte dal 30 Settembre 2014;

leggete attentamente il regolamento prima di procedere con l’iscrizione

L’iscrizione saranno aperte  fino al 1° Marzo 2015 e ci riserviamo il diritto di chiudere con 100 partecipanti 

english flag  Fees

Registration until
Category December-30-2014 March-01-2015
Race across Italy solo Raam Qualifier  € 270,00  € 310,00
Race across Italy 2-Person Relay Team(male/female/mixed)  € 350,00  € 400,00
Race across Italy 4-Person Relay Team(male/female/mixed)  € 390,00  € 440,00
Race across Italy solo self supported*  € 190,00  € 230,00

* cyclists registrate in category Race across Italy solo self supported are in the race  but are not  raam qulifier

italian flag Iscrizione

Registrazione fino a
Categoria 30 Dicembre 2014 01 Marzo 2015
Race across Italy solo  € 270,00  € 310,00
Race across Italy Team da 2 persone (maschile/femminile/misto)  € 350,00  € 400,00
Race across Italy Team da 4 persone (maschile/femminile/misto)  € 390,00  € 440,00
Race across Italy solo senza supporto*  € 190,00  € 230,00

 

* i ciclisti registrati nella categoria Race across Italy senza supporto sono in gara, ma non partecipano alla qualificazione per la raam

 

english flag  What is included in this price?

Included is:

  • Beverage and food at every TS
  • Pack race in definition
  • Breakfast in Silvi Marina before the start and pasta-party at the end for cyclists and crew members
  • All the stickers needed for the race for the cars (not for  category Race across Italy solo self supported)
  • t-shirt race across Italy
  • Roadbook
  • web tracking by Tractalis System (before race start we’ll ask  a 150,00€ deposit for every Solo and Team, that we’ll refund when tracking device will be returned at the end); not available for solo self supported riders
  • diploma and prize for all finisher

italian flag Che cosa è incluso con l’iscrizione?

L’iscrizione include:

  • Ristoro in ogni Time Station
  • pacco gara in definizione
  • Colazione prima della partenza e pasta party all’ arrivo per tutti i partecipanti ed i membri delle crews
  • Gli adesivi per le vetture al seguito e per il ciclista(non compreso per chi corre senza supporto)
  • t-shirt race across Italy
  • Roadbook
  • web tracking con Tractalis System (prima della partenza richiederemo una cauzione di 150,00€ per ogni partecipante e Team che sara’ restituita con la consegna del dispositivo di tracking alla fine della gara); servizio non compreso per chi corre senza supporto 
  • diploma e premio per tutti i finisher

english flag  Do I get an invoice?

No. Race Across Italy does not send any invoices. If your registration was processed, you will find your name in the list of cyclists  in the choosen category.

italian flag Ricevero’ una fattura?

Non invieremo nessuna fattura, ma quando la registrazione sara’ completata voi troverete il vostro nome nella lista dei ciclisti iscritti per la categoria relativa.

 

english flag  Where can I register?

The Registration is final step and will be open on Sept 30, 2014 . Check  Rules prior to registration.

Please contact us http://raceacrossitaly.ridetofinish.com/contatta/ when you’re interested

 

italian flag Dove mi posso registrare?

La registrazione è l’ultimo step è sara’ aperta dal 30 settembre  2014. Leggete attentamente  il regolamento prima di iscriversi

Siete pregati di contattarci tramite il modulo  http://raceacrossitaly.ridetofinish.com/contatta/ per richiedere l’iscrizione alla RAI

 

english flag  What payment options do I have?

We accept Visa and Mastercard by Paypal account and wire transfer.

For team registration there is only one payment per team possible.

 

italian flag Che tipi di pagamento accettate?

Accettiamo pagamento con carta di credito attraverso Paypal sul nostro account e bonifico bancario

E’ possibile effettuare una sola registrazione e pagamento per TEAM

 

Intervista a Marcello Luca, vincitore della race across Italy 2014

 

P1020683

La nostra prima intervista non poteva che essere al vincitore della Race across Italy 2014, e cioè Marcello Luca!

  • Intanto Marcello parlaci un po’ di te.

Sono piemontese di Moncalieri (To).Mi sono sempre piaciuti i giri lunghi e in solitaria e dopo aver corso 4 stagioni di Medio e Gran fondo io e

il mio coach Massimo Bechis abbiamo deciso a Novembre del 2013 di intraprendere la disciplina dell’ultracycling.

La decisione è scaturita dalla voglia di “cambiare” e di fare qualcosa di “diverso” sfruttando le mie più marcate caratteristiche: la determinazione e l’ ambizione.


marcello luca

  • Da fresco vincitore del Tortour Mallorca, raccontaci brevemente le tue impressioni e sensazioni su questa gara:


“Una tortura”, come lo dice la parola stessa, è stata durissima.
Il ritmo gara sostenuto dai miei diretti avversari (atleti di altissimo livello) è stato impressionante dal primo all’ultimo km.

Ho dovuto spingere sui pedali fino all’arrivo senza avere un attimo di tregua, questo però ha fatto sì che la soddisfazione della vittoria sia stata ancor più grande.

Mallorca è stata importante per noi per due motivi: il primo è per averci confermato che la vittoria della R.A.I. non è arrivata per caso e il secondo perchè abbiamo meglio capito come gestire la logistica di una trasferta fuori Italia.




  •  In un anno due grandi vittorie, prima alla Race Across Italy e poi con il Tortour Mallorca; come hai programmato la stagione e la relativa preparazione? e quali i momenti piu’ difficili in queste due gare?


La programmazione da inizio anno era mirata solo ed esclusivamente alla R.A.I. perché era il nostro unico obiettivo di stagione: 6 mesi di allenamenti specifici lavorando in modo maniacale sotto tutti gli aspetti senza lasciare nulla al caso.

Ho curato anche molto l’alimentazione.
E’ stato il nostro primo anno di ultracycling e quindi la prima parte della preparazione l’abbiamo dedicata soprattutto alla quantità partendo in modo graduale costruendoci così una base solida per poi passare ai lavori di qualità.
Invece l’ultima parte di stagione è stata una conseguenza della vittoria alla R.A.I. . Abbiamo deciso così di fare ancora una gara approfittando di tutta la preparazione fatta. Inizialmente voleva essere un record di attraversata ma poi è nata l’idea del Tortour di Mallorca.
Il momento più difficile alla R.A.I. è arrivato proprio quando ce lo aspettavamo alle 2 di notte, la così detta “crisi del sonno”.

marcello luca3

Eravamo in bici dal mattino quindi anche il fattore della stanchezza ha inciso molto. Con l’aiuto del mio team in un’ oretta siamo riusciti a farla passare indenni per poi proseguire senza avere altri problemi fino all’arrivo.
Il momento più difficile al Tortour l’ho passato nell’ultima Time Station dove per cercare di mantenere ancora un buon ritmo ho dovuto spingere davvero molto forte. Sin dal mattino però ero a “tutta” e sono stati 60 km infiniti dove anche lì la stanchezza oramai aveva preso il sopravvento.



  • Che consigli ti sentiresti di dare ad una persona che si avvicina per la prima volta ad una gara di ultracycling?


Sicuramente bisogna essere molto convinti e determinati.
Per gare cosi impegnative la determinazione gioca un ruolo focale. Diversamente non si riescono a preparare bene e si rischia di doversi ritirare.

IMG_0137

Gli allenamenti sono davvero molto impegnativi, a volte estenuanti, ma è proprio in quei momenti in cui subentra la testa ed lì che non bisogna mollare e continuare.
Altro aspetto fondamentale secondo me è il non guardare fuori dalla finestra prima di fare allenamento: si esce e basta. Bisogna abituarsi a pedalare con tutte le condizioni atmosferiche.



  • Raccontaci i tuoi momenti piu’ difficili


Sinceramente non ho avuto momenti così difficili da farmi ripensare a cosa stavo facendo. Ero talmente convinto e determinato nel raggiungere i miei obiettivi che anche gli allenamenti più lunghi e duri non mi sono mai pesati. Ovvio che in alcuni momenti mi dicevo “devo proprio amare quello che sto facendo”… ad esempio quando dovevo ripetere per tot. volte la stessa salita o quando una domenica ho fatto 10 ore di allenamento sotto una fortissima pioggia battente.


team

  • Quanto è importante il team di supporto in queste gare?


Il team è fondamentale soprattutto quando lo spirito è quello di fare un buon risultato. Il motivo principale è la sicurezza a livello psicologico, il team ti può aiutare con un conforto morale piuttosto che sotto l’aspetto della tattica di gara che è molto importante.

Da solo è difficile capire quando è il momento di fare un attacco al tuo avversario o al contrario quando è il momento di mollare un po’ il ritmo per recuperare; ed altrettanto importante, quando è il momento di mangiare e bere cosi come in caso di problemi meccanici.




  •  Sappiamo che, dopo una stagione così ricca di soddisfazioni è il momento del meritato riposo, ma siamo gia’ a fine novembre e quindi gia’ si deve pensare alla prossima stagione.,… quali sono i tuoi programmi per il 2015?


Abbiamo corso il Tortour di Maiorca il 22 Ottobre dove quasi tutti gli atleti avevano già chiuso la stagione da tempo.

Ad oggi non abbiamo ancora deciso cosa fare per il 2015 ci stiamo ancora godendo le nostre due vittorie, faremo a giorni una riunione con il team Reparto Sport -Lee Cougan per decidere il da farsi.

marcello luca2

 

Complimenti ancora per questa tua splendida stagione, grazie per questa bella intervista e ti aguriamo il meglio per il futuro

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

english flag

 

Our first interview could only be to the  Race across Italy winner in 2014,  Marcello Luca!

 Marcello tell us a little of you.


I’m from Moncalieri (To), I have always liked long rides and after running four seasons in Granfondo, together with

my coach Massimo Bechis decided in November 2013 to undertake ultracycling challenge

The decision was taken by the desire to “change” and to do something “different” use my most marked characteristics: the determination and the ambition.

 

You’re the Tortour Mallorca winner too and  tell us your impressions and feelings about this race:

“A torture”, as the name , has been very hard.
The race pace supported by my rivals (top-level athletes) was impressive from the start .

I had to push on the pedals until the arrival without a moment of relax ,,, , however, it means that the satisfaction of victory was greater.

Mallorca was important to us for two reasons: first, for confirmatiuon that the victory of RAI not arrived by chance and the second one because we  understand better how to manage the logistics of a ultracycling race outside Italy.

 

 

  In one year two great victories, Race Across Italy and then with the Tortour Mallorca; how ave you planned the season and its preparation? and what are the most difficult in these two races?

The plan from the beginning of the year was exclusively to RAI because it was our only goal of the season: 6 months of specific training and working maniacally in all aspects without leaving anything to chance.

I cared too much alimentation.
2014 was our first year of ultracycling and  the first part of the preparation we  trained by constructing a solid base before moving to quality jobs.
Instead, the last part of the season was a consequence of the victory to RAI . So we decided to do one more race taking the advantage of all the preparation done. Initially wanted to be a record of crossed but then came the idea of Tortour of Mallorca.
The most difficult situation  in Race across Italy arrived, just when we expected ,at 2 am, the so-called “sleeping deprivation”

We started from the morning then also the factor of stress has recorded so much. With the help of my team in an ‘hour or so we were able to pass it  and continue to have no other problems until the arrival.
The most difficult time in Tortour was the last Time Station where to try to keep a good rhythm again I had to push really hard… so  I was in “full gasl” and last km was neverending!
What suggestions would you give to a person who approaches for the first time in a ultracycling race?

Surely you must be very confident and determined.
the real focal point is the determinationd,  otherwise you can not prepare well and you risk  to withdraw…

The workouts are very challenging, sometimes exhausting, but it is precisely in those moments when the head takes over and there that we should not give up and continue.
Another key aspect in my opinion is not to look out the window before doing a training…  because you’ve to  ride with all weather conditions.
Tell your moments more ‘difficults

Honestly I had not so bad  moments … I was so convinced and determined to achieve my goals and with my extreme passion,

because “I really love what I’m doing”

…. for example when I had to repeat for n. times the same  climb  or a Sunday when I did 10 hours of training under a strong rain.

 

How is important  the crew team in these races?

The team is especially crucial when the spirit is to get a good result. The main reason is the  security at the psychological level,  because your crew  can help you with some good motivation rather than the aspect of tactis in a race which are very important.

If you ride alone is more difficult to understand when it’s time to make an attack on your opponent or otherwise when it’s the time to slow down a little to recover … and  when it’s time to eat and drink; moreover  as well as in case of mechanical problems.

 

We know that after a season so awarding is time to rest, but we are already ‘in late November and so you have to think about the next season. … What are your  2015 plans?

We rode the Tortour Mallorca in October 22 when the great part of  athletes had already closed the ultracycling season .,,,

so we have not yet decided what to do for 2015 because we are still enjoying our two victories, but we’ll have a metting with Team Sports Department -Lee Cougan  to decide the nest season.

 

Congratulations again for this wonderful season, thank you for this great interview and we wish to you all the best for the future